fbpx

JOIN THE JOURNEY! 10% di sconto sul primo acquisto.

Rooibos tutto l’anno! Storia di un tonico naturale

Bevanda molto apprezzata nel vecchio continente, il rooibos è un toccasana naturale. Ma cos’è e a cosa fa bene il rooibos? Scopriamo insieme storia, proprietà e usi di un alleato del benessere.

Indice degli argomenti:

Bevanda molto apprezzata nel vecchio continente, il rooibos ha origine in Africa da uno ‘strano’ cespuglio. Proviene da lontano, ma ormai nelle erboristerie di tutta Europa si sente parlare del rooibos. Non tutti sanno però esattamente cos’è e a cosa serve il rooibos. Iniziamo dunque per gradi parlando di che cos’è il rooibos, la sua storia e come si fa la tisana di rooibos.

La pianta

Il rooibos è una bevanda ottenuta dall’aspalathus linearis, una pianta arbustiva sudafricana. Il nome deriva dall’afrikaans, lingua parlata dai coloni boeri di provenienza olandese e significa “cespuglio rosso”, a sottolineare il colore vermiglio della bevanda. Il rooibos può essere preparato in due modi, il che conferirà successivamente alla vostra tisana rooibos due colorazioni diverse, verde o rossa. Il rooibos verde viene macinato e successivamente essiccato per un’esplosione di antiossidanti, ma un gusto più erbaceo; quello rosso invece viene fatto fermentare prima dell’essiccazione e in bocca risulterà più delicato al palato. Considerata ancora oggi la bevanda nazionale del Sudafrica, il rooibos ha un gusto dolciastro che ne rende piacevole la degustazione e oltre ad essere buono è anche utile.

Ma com’è arrivato fino a noi europei il rooibos e perché è così apprezzato?

La storia

Il primo a favorire l’importazione del rooibos in Europa fu Benjamin Ginsberg, un colono di origini russe che nel 1904 diede inizio alla sua produzione su larga scala, che si diffuse in poco tempo su scala mondiale. 

Proprietà e benefici

Oggi sorseggiare una tazza di rooibos non è più considerato un esotismo. C’è da dire che il suo consumo è legato alla digestione. Questa bevanda dona infatti sollievo dai fastidi digestivi. Inoltre, allevia le allergie della pelle, l’insonnia, le tensioni nervose e tutti quegli stati di lieve irrequietezza circadiani. Bevanda dal potere antiossidante, è grazie ad aspalatina, quercetina e vitamina C che il rooibos è considerato un elisir di lunga vita completamente naturale. La quercetina, insieme all’aspalatina, è un ottimo antiossidante, utile a prevenire problemi di tipo circolatorio e cardiaco. Privo di teina, il rooibos è un alleato di prim’ordine che migliora la qualità del sonno. Questo perché, come molti rimedi naturali, il rooibos è un ingrediente che se conosciuto è facilmente apprezzabile e renderà il vostro stile di vita più “sano e selvaggio” che mai. 

Rooibos essiccato

Come usarlo 

Vi state chiedendo come si prepara la tisana rooibos? Semplice, con un po’ d’acqua. Ingrediente di punta del nostro Remedium n.0 – Morning, la tisana al rooibos, unita ad altri ingredienti quali cacao, cannella e ginkgo, sarà il risveglio goloso di cui non potrete più fare a meno. In commercio si trova sfuso e pronto all’uso, ma se volete dare un twist al vostro infuso anche nella stagione calda, provate la tisana rooibos fredda. Dissetante e tonificante, questa bevanda sarà il vostro drink naturale preferito. 

La nostra tisana Remedium n.0 Morning con: cacao, cannella, ginkgo, ginseng siberiano, cyclopia, iperico, papavero rosso e rooibos

Curiosità

Per un fine pasto sano e gustoso, provate a sciroppare della frutta in un infuso di rooibos. Se invece siete alla ricerca di un consiglio beauty per risvegliare la pelle, provate la maschera al rooibos. Ne esistono varie in commercio e promettono una pelle luminosa e  tonificata.

Sitografia 

https://www.greenme.it/mangiare/altri-alimenti/rooibos-te-rosso/
https://www.macrolibrarsi.it/speciali/te-rooibos-quali-benefici.php
https://www.comunicaffe.it/rooibos-esaminiamo-in-dettaglio-il-te-rosso-africano/
https://www.cucina-naturale.it/ingrediente/rooibos/

0